1/12 Ferrari 312B

Discussioni inerenti automodelli di Formula 1 e non

da Niki » 28/08/2021, 11:09

Apro il thread per te, Duvel, dato che devi cimentarti sulla 312B.
Martedì prossimo su MotorTrend trasmetteranno il film dedicato alla macchina, non so se lo hai visto.
Io l'ho scaricato.
La figata è che si vedono dettagli allo stato vergine, così come la scocca.
Immagine
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 15385
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da eddiesachs » 20/09/2022, 21:19

Riapro questa discussione aperta da Niki più di un anno fa. Mi sto cimentando con il kit Protar della 312B2 in scala 1/12. Vado avanti coi piedi di piombo perché è una vita che non costruisco nulla e il kit in questione è piuttosto ostico. Oltretutto era stato parzialmente iniziato dal precedente proprietario, per cui ho dovuto rivedere, anzi rifare gran parte degli assemblaggi già eseguiti. A parte questo, ho notato che nel kit le famigerate sospensioni posteriori hanno gli ammortizzatori che si influcrano al telaio in un punto comune, posto sull' asse di simmetria longitudinale dell'auto, immaginando di guardare il modello dall'alto. È corretto o si tratta di una 'licenza poetica' della Protar ? Nelle foto che ho trovato l'attacco delle sospensioni non è ben visibile, anche perché è occultato alla vista da un serbatoio cilindrico con un tappo alla sommità, come quello che nella precedente B del 1970 è posizionato dietro il poggiatesta del pilota. Più che altro la mia è una curiosità, perché intendo costruire il modello 'out of the box', come si dice, ovvero senza avventurarmi in modifiche che non avrei la capacità di eseguire in modo soddisfacente.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da Niki » 20/09/2022, 21:57

Purtroppo le dimensioni dei Protar sono lasciate all'estro di Provini o di chi ha prodotto i kit.
Niente a che vedere con Tamiya.
Riguardo l'attacco degli ammortizzatori, hai il documentario 312 B? Non ricordo bene, ma dato che la smontano e rimontano completamente forse il particolare si vede.
Poi darò un'occhiata per vedere se ho qualche foto della parte.
Intanto guarda qui: https://www.ultimatecarpage.com/cg/150/Ferrari-312-B.html
Immagine
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 15385
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00


da eddiesachs » 24/09/2022, 13:59

Niki e Leon_90, vi ringrazio per il vostro contributo. Non ho il documentario sulla 312B. Un mio collega l'ha visto e a suo dire, trattando della 312B, in esso non compaiono immagini della successiva B2 con ammortizzatori 'orizzontali', che è l'oggetto del kit Protar. In rete si trovano molte foto delle B2 che da vari anni compaiono alle manifestazioni per auto d'epoca, ma sono tutte contraddistinte dalle sospensioni al retrotreno di tipo tradizionale, adottate dal 1972 in poi. Infatti, tuttè le B2 furono costruite inizialmente nel 1971 con i famigerati ammortizzatori 'orizzontali' e poi modificate per la stagione 1972 dotandole di sospensioni tradizionali assai simili a quelle della precedente B. Non so se la modifica sia stata realizzata su tutti gli esemplari, ma lo ritengo molto probabile.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da Niki » 24/09/2022, 21:56

Ce l'hai un programma per scaricare torrent? Mandami l'email via messaggio privato qui
Immagine
Avatar utente
Niki
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 15385
Iscritto il: 03/02/2004, 0:00

da duvel » 25/09/2022, 20:58

Ciao Eddie, i due ammortizzatori erano infulcrati nello stesso punto e l'unica immagine chiara che ho trovato senza il serbatoio tra le scatole è questa (magari ne ho altre ma boh)
Immagine

confermata da questo schizzo tratto sempre da AS anno 1971

Immagine

Il kit sarebbe quindi corretto

Tutte e 3 le B2 costruite nel 1971 vennero convertite nello schema più "tradizionale" e non sono mai più state riconvertite; ovviamente l'unica B2 prodotta nel 1972 aveva già tale aggiornamento
Avatar utente
duvel
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2308
Iscritto il: 04/11/2007, 0:00
Località: Bergamo

da Elio11 » 26/09/2022, 0:28

eddiesachs, probabilmente hai visualizzato una fotografia di una delle B2 che prese parte al Gran Premio disputatosi al Montjuïc nel 1971. Oppure, ti sei imbattuto nella Ferrari monegasca, dove la Rossa aggiunse degli ammortizzatori aggiuntivi, esili, accanto a quelli noti, o, ancora, hai visto la versione olandese, dove comparvero anche dei contenitori di azoto compresso. In tutti e tre i casi, quel serbatoio non solo c'era, ma le fotografie esistenti di quelle corse, o almeno quelle più note, inquadrano la Ferrari in una prospettiva tale da fare risultare quell'organo "ingombrante". La Ferrari cercava di risolvere alcuni cronici problemi dovuti alle vibrazioni e allo sbrindellamento delle Firestone quando le temperature salivano (un confronto con la Goodyear perso ampiamente, con rare eccezioni, per esempio proprio a Zandvoort, dove Tyrrell e gli altri furono azzoppati dalle scelte del loro gommista). Quindi, tentavano di diversificare continuamente le soluzioni in quella zona del posteriore, per tornare agli ammortizzatori tradizionali, mi pare solo a stagione terminata. La fotografia pubblicata da duvel, credo, si riferisca a una fase centrale della stagione.

Questa è un'immagine relativa al GP tedesco (la /5 di Regazzoni), dove è visibile il particolare che, penso, ti interessi:
Immagine
Avatar utente
Elio11
Team Manager
Team Manager
 
Messaggi: 2034
Iscritto il: 31/01/2006, 0:00

da eddiesachs » 26/09/2022, 20:46

duvetl ed Elio11, vi ringrazio moltissimo, avete fugato i miei dubbi. In effetti il materiale che avete postato chiarisce che le sospensioni posteriori avevano gli ammortizzatori influcrati alla scocca in un punto comune, proprio come nel modello Protar. Nota per Elio11: avevo utilizzato il termine 'ammortizzatori orizzontali' in modo improprio, riferendomi agli ammortizzatori veri e propri incernierati a V al centro del telaio, all'epoca sulla stampa li chiamavano così, forse per sottolineare la geometria inusuale del retrotreno. Non mi riferivo agli elementi aggiuntivi a sviluppo a V ma in orizzontale utilizzati in qualche gara ma poi rimossi.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da eddiesachs » 29/09/2022, 18:26

Niki ha scritto:Ce l'hai un programma per scaricare torrent? Mandami l'email via messaggio privato qui
ciao Niki, scusa se ti rispondo solo ora. Non ho un programma di quel tipo, ma un mio collega d'ufficio anche lui appassionato di modellismo e di motorsport mi ha girato il documentario sulla 312B. Comunque ti rringrazio per la tua disponibilità.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da eddiesachs » 06/12/2022, 17:01

5aa98ea5-d23a-4a19-814f-97778f5bbc47.jpg
5aa98ea5-d23a-4a19-814f-97778f5bbc47.jpg (419.86 KiB) Osservato 364 volte
Posto una foto della prima 312B2 costruita, telaio 005, verosimilmente nella configurazione utilizzata nelle prove del GP di Spagna come muletto. A sinistra, a fianco della carenatura bianca del roll/bar poggiatesta c'è un componente circolare con dei tubi che non riesco a identificare. Questo dettaglio era presente in precedenza sull'auto anche alla Race of Champions, ma è 'sparito' nelle gare successive alla Spagna, forse sarà stato posizionato in una zona non visibile. Qualcuno ha idea di cosa sia ?

Altro punto: a destra del poggiatesta, in posizione simmetrica rispetto all' oggetto misterioso c'è il tappo di riempimento per i serbatoi del carburante.
Nel modello Protar della 312B2 in scala 1/12 questo tappo è stato riprodotto, insieme ai serbatoi (tre per fiancata), ma manca la tubazione che collega il tappo ad questi. Qualcuno ha un'idea del percorso della tubazione ?
Ho trovato in rete uno spaccato della B2 di origine inglese, dove sembra che in serbatoio finisse in una specie di serbatoio/pozzetto di riserva, ma non so se si tratti di una libera interpretazione del disegnatore.

Sempre con riferimento al modello Protar, questo è dotato di due piccoli estintori collocati all'interno dell'abitacolo. E' corretto ? Ho trovato delle foto nel web, dell'epoca e non, ma parrebbe che la B2 avesse un unico estintore posizionato all'avantreno, sotto lo 'scivolo' che convogliava all'esterno l'aria in uscita dal radiatore; anche nello spaccato di cui dicevo prima l'estintore si trova lì.

Confesso che intendo costruire il modello 'out of the box',
ma mi piacerebbe avere maggiori informazioni su come era fatta la 312B2 'vera.

Grazie a tutti per la pazienza
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da eddiesachs » 06/12/2022, 17:04

allego qui lo spaccato:
79b91251c22d0cdf655347662d095fed.jpg
79b91251c22d0cdf655347662d095fed.jpg (187.88 KiB) Osservato 364 volte

grazie
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da leon_90 » 07/12/2022, 22:52

Mi dispiace Eddie, non saprei proprio aiutarti. Il fatto che la benzina venga pescata da un pozzetto separato mi sembra plausibile, da qualche parte *credo* di averlo già visto. Sarebbe un sistema simile al carter secco, per assicurarsi una presa sicura di carburante evitando fenomeni di sloshing in curva e vapori nei serbatoi principali. Ma è una vaga impressione, potrei sbagliarmi.
Sul tappo circolare, nessuna idea. Sembrerebbe un sistema che lavora in pressione a giudicare dai tubi, però cosa porti non saprei. Potrebbe essere la sommità di una qualche pompa di carburante?
Estintore nulla anche qui purtroppo :(
Avatar utente
leon_90
GP2
GP2
 
Messaggi: 901
Iscritto il: 23/02/2015, 20:21

da eddiesachs » 08/12/2022, 18:49

Grazie Leon, nel frattempo proseguo nelle riceche.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13

da eddiesachs » 09/12/2022, 22:05

Dato che sono a casa in convalescenza a seguito di un piccolo intervento, ho avuto tempo per studiare il modello Protar e la vera B2. Per quest'ultima mi sono basato sulla poca letteratura in mio possesso e quanto ho trovato nel web. Ho analizzato i seguenti circuiti: 1) carburante 2) liquido di raffreddamento 3) lubrificazione 4) sistema di recupero vapori d'olio. Partendo dal primo, il circuito di alimentazione e d'iniezione del modello è piuttosto completo, il 'giro' delle varie tubazioni, alla pompa della benzina, sistema d'iniezione Lucas e singoli iniettori torna, ad eccezione della tubazione di riempimento, che però a modello finito non si vede. Quanto al circuito di raffreddamento, a mio avviso qui Protar ha fatto un po' di confusione. Secondo me bisognerebbe eseguire una piccola modifica per renderlo plausibile, anche se vale lo stesso discorso di prima, a modello finito non si vedrebbe (quasi) nulla. Appena riesco posto una foto del motore smontato ripresa al Gp Germania 71 che secondo me chiarisce il percorso del liquido di raffreddamento. 3) Il circuito di lubrificazione è privo della tubazione posta tra il serbatoio olio (posto dietro al pilota) e il filtro dell'olio. 4) Il circuito di recupero dei vapori d'olio, piuttosto complesso, mi sembra invece realizzato in modo corretto. Scusate se vi ho tediato con le mie pignolerie, ma sono fatto così, preferisco un modello magari con qualche rivetto in meno sulla carrozzeria, ma plausibile dal punto di vista funzionale.
eddiesachs
Formula 2
Formula 2
 
Messaggi: 429
Iscritto il: 23/10/2008, 8:13


Torna a Modellismo statico e dinamico

cron
  • Messaggi recenti
  • Messaggi senza risposta
  • Chi c’è in linea
  • In totale ci sono 2 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 2 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
  • Record di utenti connessi: 589 registrato il 17/01/2020, 0:54
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti